Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




OTTAVO INCONTRO PASTORALE E TEOLOGICO DEL CLERO DELLA SACRA ARCIDIOCESI ORTODOSSA D'ITALIA E MALTA (FOTO & VIDEO I parte)

data 02-05-2015; categoria: Eventi

Metropolita Gennadios, Arcivescovo Ortodosso d'Italia e Malta: “L'eroico clero della Sacra Arcidiocesi d'Italia è meritevole di speciali congratulazioni e di un grande plauso per il fecondo e creativo sacrificio, che dimostra fedeltà alla Madre Grande Chiesa di Cristo, di Costantinopoli”



Il tema di quest'anno dell'annuale riunione pastorale e teologica del clero della Sacra Arcidiocesi Ortodossa d'Italia e Malta “La Chiesa secondo Giovanni Crisostomo, arcivescovo di Costantinopoli” è stato accolto con gioia e soddisfazione.

 Una delle città dell'antica provincia Puglia Calabra, Brindisi, nella quale sorge uno storico tempio ortodosso dedicato a san Nicola il taumaturgo, arcivescovo di Myra di Lycia, ha ospitato questo “Incontro Pastorale e Teologico del Clero della Sacra Arcidiocesi Ortodossa d'Itale e Malta”, che ha avuto realmente grande eco nella coscienza del popolo di Dio.

  Il protettore della piccola (per gli standard italiani) città di Brindisi è il santo megalomartire Teodoro la recluta, le cui reliquie sono custodite in un tempio a lui dedicato, effondendo buon profumo di spiritualità ortodossa ed ellenismo. Grazie all'insediamento come parroco, da parte della Sacra Arcidiocesi Ortodossa d'Italia e Malta, dell'archimandrita Arsenio, Vicario Arcivescovile della Puglia e del suo collaboratore, il protopresbitero Giovanni Giannoccolo, che, per ordine di Sua Eminenza l'arcivescovo d'Italia e Malta, tengono sempre aperta la Chiesa Ortodossa di san Nicola e offrono un prezioso servizio ai fratelli ortodossi, che hanno diversi problemi e difficoltà: si tratta infatti soprattutto di emigrati che lavorano in Puglia.

Sua Eminenza il Metropolita Gennadios e il suo seguito hanno ricevuto i calorosi ringraziamenti dell'arcivescovo cattolico romano, monsignor Caliandro, facendo poi da guida, insieme col suo Vicario Generale e alcuni sacerdoti della Curia nella visita alla cappella dove sono conservate le reliquie del santo megalomartire Teodoro la recluta.

Le autorità brindisine, come anche alcuni sacerdoti cattolici, hanno onorato con la loro visita l'Incontro del Clero della Sacra Arcidiocesi Ortodossa d'Italia e Malta.

Il programma dell'evento prevedeva anche la visita di altre città: Lecce, Bari, Carpignano, Otranto (l'antica città bizantina di Idroùs). Si iniziava con la venerazione delle reliquie del santo megalomartire Teodoro la recluta (30.04.2015) e si concludeva con il Solenne Pontificale sulla tomba di san Nicola, nella città di Bari (02.05.2015), la Milano pugliese, porto commerciale e turistico.

Di massima importanza per l'ellenismo in Italia sono stati gli incontri avuti da Sua Eminenza l'Arcivescovo d'Italia e Malta, il Metropolita Gennadios con le Comunità Elleniche del territorio, che sono state confortate non poco nel loro arduo, ma entusiasmante compito di mantenere gli usi, i costumi e le tradizioni e dare futuro alla nostra stirpe. La Comunità Ellenica di Brindisi, con il Presidente, il signor Ioannis Davilli, come anche la Comunità Ellenica di Bari, con il suo presidente il signor Thalassinòs Gritani, hanno accolto con gioia ed entusiasmo la visita del loro Pastore, accompagnato dal suo Vicario Generale, l'archimandrita del Trono Ecumenico Evangelos Yfantidis. Tanto le comunità Elleniche, quanto i Consigli Parrocchiali hanno ascoltato attentamente la parola e i consigli a loro rivolti in quei giorni da Sua Eminenza l'arcivescovo Gennadios.

Il Presidente della Comunità Ellenica di Brindisi, il sig. Ioannis Davili, ottimo collaboratore non solo del Vicario della Puglia, ma anche delle Autorità locali, si è impegnato a fondo, con grande amore e  dedizione, per la riuscita dell'Incontro del Clero ortodosso. Va sottolineato anche la partecipazione delle signore della Comunità Ellenica di Bari e Brindisi, che, come novelle mirofore, hanno seguito interamente il programma di queste impegnative giornate. Sua Eminenza l'arcivescovo ha poi incontrato anche il Presidente della Comunità “san Nicola di Myra”, Maria Theodoridou, con il suo cancelliere.

Clero e popolo poi hanno potuto recarsi in pellegrinaggio alla cripta bizantina del IX e X secolo a Carpignano Salentino, dove si trova un affresco della santa vergine martire Cristina (24 luglio), opera di gran fattura, vero capolavoro. Alla presenza di questa veneratissima immagine come di altri pregevolissimi e storici affreschi, si è celebrato il vespro, al termine del quale Sua Eminenza l'Arcivescovo ha predicato il verbo di Dio, sottolineando come la terra del Salento, con le sue incancellabili ed evidentissime radici storiche, mantiene un vivissimo legame con la Grande Chiesa di Cristo. A Brindisi poi, Sua Eminenza l'Arcivescovo Gennadios e il suo seguito hanno visitato la cripta antica di santa Lucia, nota per i suoi affreschi.

In quell'occasione gli professori Caputo, Carito e Di Giorgio, prendendo la parola a turno, hanno sottolineato l'importanza storica e culturale della grecità, dell'ortodossia a Brindisi.

La professoressa Isabella Bernardini, originaria di Costantinopoli, preziosa collaboratrice dell'Arcivescovo Gennadios, nipote dell'indimenticabile Metropolita Di Listri, Callinico, ha ospitato con signorilità costantinopolitana tutta la comitiva al seguito di Sua Eminenza l'Arcivescovo, offrendo un lauto pranzo con spirito di amore e collaborazione.

Prima del pranzo, Sua Eminenza il Metropolita Gennadios ha officiato il rito della benedizione della biblioteca della professoressa Bernardini e dell'indimenticabile Metropolita di Listri Callinico. La biblioteca è stata poi donata alla nostra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta. Nei locali della biblioteca stessa veniva esposta una artistica e ammiratissima mostra fotografica, opera della signora Lisa Evert.

 Durante l'Archieratica Divina Liturgia a Bari, Sua Eminenza l'Arcivescovo ha creato protopresbitero il Rev. p. Giovanni Giannoccolo e Lettore il giovane Spyridon Colucci, studente presso l'Università di Lecce.

L'archimandrita Arsenio, Vicario Episcopale della Puglia, coadiuvato dal parroco, il protopresbitero Giovanni Giannoccolo, hanno magnificamente organizzato l'evento; al termine, i partenti si sono lasciati con l'augurio. “Buon incontro il prossimo maggio nella Città eterna”, facendo riferimento al prossimo incontro a Roma, nel 2016.

La Sacra Arcidiocesi Ortodossa d'Italia e Malta giustamente può rallegrarsi per tutte le splendide opere di pace, fratellanza e speranza che avvengono al suo interno: la Sacra Arcidiocesi del Patriarcato di Costantinopoli è oggi divenuta saldo e incrollabile ponte d'amore e convivenza, unendo e abbracciando ogni uomo di buona volontà, per il quale è nato, è stato crocifisso e sepolto ed è risuscitato Gesù Cristo, Salvatore del mondo.


271
273
274
275
276
278
279
280
281
282
283
284
285
287
288
289
01/16 
start stop bwd fwd




Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 06-03-2021

i santi di domani 07-03-2021

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP