Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




AGHIASMÒS

 




 

AGHIASMÒS, grande  (la grande santificazione) e piccolo  (la piccola santificazione)


Il Grande Aghiasmos è la solenne benedizione delle acque in occasione della festa della Teofania (6 gennaio). È uno dei riti più antichi, venerandi e significativi della Chiesa Ortodossa. Il Grande Eucologion ne prevede la celebrazione due volte. La prima volta ha luogo la vigilia della Teofania, al termine del Vespro che si celebra insieme alla Divina Liturgia della Vigilia. La cerimonia viene ripetuta la mattina del 6 gennaio al termine del mattutino dopo la grande dossologia; per consentire la partecipazione al maggior numero di fedeli si consente lo spostamento al termine della Divina Liturgia della Teofania. L'Acqua del Grande Aghiasmos, che si conserva solo in chiesa per tutto l’anno, viene usata per benedire –dal sacerdote stesso se è possibile- le case, le persone e gli animali; viene bevuta dai fedeli a stomaco vuoto, con astinenza da ogni cibo e bevanda dal momento in cui si va a dormire alla sera precedente, proprio come si fa per ricevere la Comunione. Per chi vuole ricevere la Santa Comunione nella celebrazione della Teofania, prima riceve la Comunione, poi beve il Grande Aghiasmos e poi mangia il pane benedetto (Antidoro).

Il Piccolo Aghiasmòs viene celebrato all'inizio di ogni mese, ed ogni qual volta se ne presenti la necessità, con un rito abbreviato, per la benedizione dell'acqua che viene usata per benedire una nuova casa o su richiesta dei fedeli per circostanze varie. Si noti che gli Ortodossi possono conservare a casa propria l'acqua benedetta del Piccolo Aghiasmòs. La celebrazione del Piccolo Aghiasmòs si fa all’inizio dell’anno scolastico, e in occasioni varie, p. es. quando si apre un nuovo negozio ecc.; viene usata per benedire –dal sacerdote stesso se è possibile- le case, le persone e gli animali. Non è necessario berlo a stomaco vuoto.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 18-11-2019

San Platone, martire; Santi Romano e il santo bambino che confessarono Cristo, martiri; Santi Zaccheo e Alfeo, martiri; Santi Anastasio d'Epiro e Daniele, neomartiri.

i santi di domani 19-11-2019

San Abdias, profeta; San Barlaam di Antiochia; San Azez e compagni; San Agapio, martire; San Eliodoro, martire; San Pancario, martire; San Simone di Calabria.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP