Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




Discorso di Sua Santità il Patriarca Ecumenico Bartolomeo

data: 30-06-2004 - Omelia di S.S. il Patriarca Ecumenico

nella basilica di San Bartolomeo a Roma




Eminentissimo Metropolita della Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia,
Eminentissimi ed Eccellentissimi fratelli,
Figli nostri nel Signore cari, che costituite la Comunità di Sant’Egidio,

E’ molto lieto incontrare cristiani e particolarmente giovani, che si sono uniti in una organizzazione non governativa e senza scopo di lucro, la quale mira ad aiutare al compimento di alcuni scopi filantropici, nel loro ampio significato della Chiesa, come è la vostra Comunità di Sant’Egidio.

Il dialogo inter-religioso che è compreso tra gli scopi della vostra organizzazione, è molto utile e punta alla comprensione reciproca degli uomini. Questa comprensione smussa i contrasti personali e toglie le incomprensioni, allontana il pericolo del fanatismo e del fondamentalismo, e in questo modo consolida la pace, nell’ambito della quale ognuno - con serena coscienza e in libertà spirituale - sceglie la sua fede religiosa.

Noi cristiani, di certo, abbiamo scelto coscientemente Gesù Cristo e nei nostri dialoghi non nascondiamo la nostra scelta, né mettiamo in dubbio la nostra fede, ma assicuriamo chi conversano con noi del nostro amore nei loro confronti, che purtroppo non viene testimoniato dalla storia come elemento di fatto del comportamento di tutti i referenti nella storia cristiani. Allo stesso tempo, anche i fedeli delle altre religioni in passato si sono scontrati reciprocamente nel nome della religione, con la conseguenza che tra gli uomini si è diffusa l’idea sbagliata che a Dio piaccia l’odio religioso e l’estremismo religioso. Tuttavia, ciò non è vero. Dio è buono e ama ogni uomo che ha plasmato a somiglianza della Sua ipostasi e gli ha donato la libertà, che non opprime, perché altrimenti avrebbe rifiutato la Sua sapienza e il Suo amore, cioè sé stesso. Di conseguenza, quanto al contrario credano e facciano alcune persone religiose, è un malinteso umano della bontà e della volontà di Dio, come hanno proclamato gli spiriti più eccelsi di tutte le religioni.


Ci congratuliamo con Voi perché coltivate il dialogo inter-religioso in spirito pacifico, che beatifica il nostro Signore Gesù Cristo. Ci congratuliamo con Voi anche per le altre vostre iniziative, come la lotta contro l’AIDS, l’abolizione della pena della morte ecc, per i quali lottate insieme ad altri vostri prossimi, e Vi auguriamo che il Signore benedica i vostri sforzi e li incoroni di successi.

A ricordo di questa di nuovo nostra visita-pellegrinaggio al tempio del nostro santo patrono e nostro celeste protettore, offriamo questo trittico nel quale è rappresentato anche il Santo Apostolo Bartolomeo.

La grazia del nostro Signore Gesù Cristo sia con tutti Voi. Così sia.


 + Il Patriarca di Costantinopoli Bartolomeo,
diletto fratello in Cristo e fervente intercessore presso Dio



Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 11-07-2020

Santa Eufemia, la grandemartire; San Cindeo di Pamfilia, martire; San Marciano di Iconio, martire; San Martirocle, martire; San Leone di Mandra; San Nicodemo di Vatopedi; San Nicodemo di Albania, neomartire; San Nettario della Skiti di Sant'Anna; San Cirillo di Paro; Santa Olga-Elena, principessa di Russia.

i santi di domani 12-07-2020

Santi Proclo e Ilario, martiri; San Serapione, il nuovo, martire; San Michele Maleno; Santa Veronica; San Paisio del Monte Athos.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP