Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




Santo Myron

data: 16-03-2012 - Messaggio di S.S. il Patriarca Ecumenico

Messaggio Patriarcale per la prossima consacrazione del Santo Myron



+ B A R T O L O M E O
PER GRAZIA DI DIO ARCIVESCOVO
DI COSTANTINOPOLI – NUOVA ROMA
E PATRIARCA ECUMENICO
A TUTTO IL SACRO CLERO ED AL PLEROMA FEDELE
DEL NOSTRO SANTO ARCIVESCOVADO ED ALLE SACRE METROPOLI
DEL NOSTRO SANTISSIMO APOSTOLICO
E PATRIARCALE TRONO ECUMENICO


Figli amati nel Signore,

Ciascun uomo, creato a immagine e somiglianza di Dio, è un tempio del Signore. E ancora molti di più quanti siamo stati battezzati in Cristo ed unti con il Sacro Myron ed innescati nell’ulivo della Chiesa Ortodossa, siamo templi dello Spirito Santo che è in noi, anche se per la moltitudine dei peccati volontari ed involontari, ci siamo allontanati dal Signore. “Se noi manchiamo di fede, egli però rimane fedele, perché non può rinnegare sé stesso” (2 Tim. 2,13).

Questa grazia ci offre il Santo Myron, perché – come dice San Dionisio Aeropagita, - lo scopo finale del Myron è la conoscenza e la scienza delle cose divine, attraverso la quale in modo sacro si attua la comunione più beata e la elevazione verso il Principio Divino. Il Myron offre la santificazione dello Spirito, viene dato a tutti i fedeli come unguento spirituale, dono regale, per la santificazione delle anime e dei corpi.

Attraverso di esso riceviamo la primizia dello Spirito, dal quale viene ogni cosa buona e ogni dono perfetto. I nostro Dio, che ha dato nella legge lo Spirito Santo anche ai suoi Apostoli, santifica tutti coloro che sono stati unti col divino Myron, pone nel coro coloro che sono stati salvati con la grazia, se custodiscono puro da corruzione il loro abito della incorruttibilità e fanno di tutto per non addolorare lo Spirito Santo, che hanno ricevuto nella Santa Cresima. Poiché è dal Myron l’essere familiari a Dio e servi autentici e fedeli e per mezzo di questo santo segno veniamo riconosciuti dagli Angeli santi e da tutte le potenze celesti, divenendo così simili a loro.

Avendo come scopo la santità della nostra esistenza nella vita presente, osserviamo i comandamenti di Dio, affinché rimanga con tutti noi lo Spirito Santo, il Paraclito Buono ed erediteremo il Regno celeste di Dio, secondo il “siate santi, poiché io sono santo” (1 Pt. 1,16).
Diviene quindi sacra e legittima la consacrazione del Santo Myron tra breve, e per decisione della nostra Umiltà e del nostro Santo e Sacro Sinodo si celebrerà quest’anno durante la Grande e Santa Settimana della Passione del nostro Signore e avrà luogo durante il prossimo Grande Giovedì.

La bollitura del Santo Myron andrà avanti dal Grande Lunedì fino al Grande Mercoledì quando si farà memoria della donna peccatrice che unge con olio prezioso il Signore, dimostrandosi la più saggia di tutti per il suo grande desiderio di Cristo.

La consacrazione annunciata con la presente nostra enciclica patriarcale rende una particolare benedizione a coloro che ne prendono parte con noi , ma anche a tutti coloro che saranno presenti e compartecipano, distribuendo poi il Sacro Myron alle Chiese Ortodosse ovunque nel mondo, costituisce una fonte incessante di santificazione, “una veste di incorruttibilità ed un segno indelebile che imprime a coloro che accettano il bagno divino, il santo nome del Padre e del Figlio unigenito e dello Spirito Santo.

Così anche voi, figli e fratelli nel Signore, non dimenticate questo momento inconfondibile della consacrazione del Santo Myron nel nostro santo Centro, sia che facciate una offerta per essere partecipi di esso sia con la preghiera sia con il pensiero, sia venendo incontro in altri modi , sia pregando nella Santa Chiesa Patriarcale dal Grande Lunedì fino al Grande Giovedì quando avranno termine le funzioni catanictiche della Consacrazione, ricevendo benedizione e grazia dal Signore nostro Gesù Cristo e gustando la bontà ed i doni dello Spirito Santo.

La Sua Divina Grazia e la sua infinita misericordia siano con tutti voi.

Il Patriarca di Costantinopoli
Bartolomeo I
Fervente intercessore presso Dio

16 Marzo 2012


 + Il Patriarca di Costantinopoli Bartolomeo,
diletto fratello in Cristo e fervente intercessore presso Dio



Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 24-05-2019

i santi di domani 25-05-2019

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP