Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




Allocuzione a Sua Santità il Patriarca Ecumenico Bartolomeo

data: 04-03-2008 - Discorso di Sua Em.nza il Metropolita

durante la Sua Visita Patriarcale a Trieste




Santità,
anche la storica Comunità Greco Orientale di Trieste, che vive ed opera all’interno di questo civile paese democratico, l’Italia, festeggia solennemente la presenza di Vostra Santità nella famosa Chiesa Greca Ortodossa di San Nicola ed avvertiamo tutti nel cuore la celebrazione da parte di Vostra Santità, nostro padre e guida spirituale, come una benedizione ed una grazia divina, come una forza ed u sentimento incontenibile, proveniente dal Centro dell’Ortodossia, dal nostro Patriarcato Ecumenico, a cui tutti, come ortodossi, dobbiamo la nostra fede e la nostra tradizione spirituale.
Realmente la presenza di Vostra Santità in mezzo ai fedeli della Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta, certamente devoti al Trono Ecumenico, conferisce gloria ed onore alla Comunità Greco Orientale di Trieste come anche alla Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta trasmettendo alle nuove generazioni un messaggio di amore, convivenza, collaborazione, unità e speranza.
Non mi dilungherò, Santità, nel ricordo delle tappe storiche della gloriosa Comunità Greco Orientale di Trieste, del suo sviluppo e fioritura coronati dalla edificazione del “capolavoro” della chiesa in questa città a coronamento dell’opera zelante e dell’interessamento dei Greci Ortodossi.
Sotto la saggia e prudente guida della Grande Chiesa di Cristo la Comunità Greco Orientale di Trieste si è sviluppata divenendo centro di unità, animata da spirito di servizio e sacrificio.
Siamo tutti riconoscenti, Santità, per il Suo amore paterno e per l’affettuoso interessamento nei confronti della Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta, che ha fatto rinascere l’Ortodossia in Italia, centro della Chiesa Romana Cattolica, per mezzo dell’opera di restauro ed acquisizione di nuove chiese e monasteri, con la creazione di scuole, con l’ordinazione di nuovi chierici, confermando e rafforzando l’ecumenicità del Patriarcato Ecumenico non solo con il riconoscimento della “personalità giuridica” della stessa Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia da parte dello Stato italiano, ma anche con l’intensa attività di relazione con i diversi soggetti di questo paese nonché con l’intensa attività di accoglimento sotto la giurisdizione de Patriarcato Ecumenico di tutti gli ortodossi presenti in Italia perché non siano tratti in errore e mantengano l’unità della fede.
In conclusione, Santità, aggiungo quanto segue:
la visita di Vostra Santità in questa famosa chiesa come anche alla storica Comunità Greco Orientale di Trieste costituisce un avvenimento storico. Ella ha dato lustro alla Comunità, ha fatto rivivere le pagine d’oro, ha segnato il futuro, ma ha riempito di gioia anche noi, ed è diventato per noi un preziosissimo punto di riferimento, pertant anche il signor Ambasciatore di Grecia, l’Illustrissimo Dr. Charàlambos Rokanàs, insieme ai suoi illustri collaboratori, il Signor Presidente della Comunità Greco Orientale di Trieste, la Presidenza e tutti i suoi membri, il clero ed il popolo di Dio della nostra Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta, siamo tutti grati a Vostra Santità pregandoLa di voler benedire la Comunità Greco Orientale di Trieste e tutte le parrocchie e monasteri della Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta.
Benedica, Santità, nostri fratelli ortodossi che vivono in questo paese ed Ella potrà essere certo che custodiremo come l figlia prediletta la grandezza ed il prestigio dell’eredità salvata e conservata sino ad oggi nel corso di lunghi secoli ed a prezzo di inenarrabili sacrifici.
Mi sia infine consentito, Santità rivolgere un saluto con sensi di affetto e profondo rispetto al Suo seguito, all’Eminentissimo Signor Metropolita di Elaiopoli e Thera Athanasios, all’Eminentissimo Signor Metropolita d’Austria Michail, al Reverendissimo Diacono Ioannis ed all’Illustrissimo Signor Pavlos Ghika.


 

Il Metropolita Gennadios
Arcivescovo Ortodosso d’Italia e Malta



Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 19-04-2019

San Pafnuzio di Gerusalemme, neomartire; Santi Teodoro di Perga, Filippa, Socrate e Dionisio, martiri; San Giorgio, vescovo di Antiochia; San Trifon, patriarca di Costantinopoli; San Simeone di Filoteou; San Agatangelo di Esfigmenou, neomartire.

i santi di domani 20-04-2019

Sabato di Lazzaro; San Teodoro Trichinas; Santi Vittore, Zotico, Zeno e compagni, martiri; San Zaccheo, apostolo; San Anastasio I, patriarca di Antiochia; San Anastasio II, patriarca di Antiochia, ieromartire; San Teotimo, vescovo di Tomis; San Giovanni Paleolavrita; Santi Atanasio e Giosaf delle Meteore.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP