Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




Non accomodanti, ma misericordiosi

 

di san Gregorio Magno




 

Non accomodanti, ma misericordiosi

Giustamente è posto fra gli ipocriti chi, fingendo di aver a cuore la disciplina, trasforma il ministero delle anime in uno strumento del potere, ma il peccato è anche più grave se coi malvagi ci si preoccupa di essere accomodanti anziché severi nella disciplina.
È quindi necessario che quando si cerca di porre rimedio alle ferite dei peccati nei sudditi, si abbia la massima cura di fasciare la parte malata stringendo con cautela per adempiere il dovere della correzione dei peccatori, senza venir meno ai sentimenti di pietà.
La comprensione riveli ai sudditi, nel pastore, una madre, la disciplina ne mostri la forza come in un padre, sempre con l'animo attento perché la disciplina non diventi rigore eccessivo e la comprensione non si trasformi in debolezza. Infatti la disciplina e la misericordia perdono il loro pregio quando sono esercitate l'una indipendentemente dall' altra.

San Gregorio Magno
Regola pastorale 2,6

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 03-12-2021

Notice: Undefined variable: nome in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlgiExnl on line 37

i santi di domani 04-12-2021

Notice: Undefined variable: nome2 in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlgiExnl on line 65

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP