Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




«Mi leverò e andrò da mio padre»

 

di San Pietro Crisologo




 

Discorsi 2 e 3 : PL 52, 188-189 et 192

  

 

«Mi leverò e andrò da mio padre»

 di San Pietro Crisologo nel quinto secolo

 

         Colui che dice queste parole giaceva a terra. Prende coscienza della sua caduta, si accorge della sua rovina, si vede immerso nel peccato e grida: «Mi leverò e andrò da mio padre». Da dove viene questa speranza, questa franchezza, questa fiducia ? Dal fatto che si tratta proprio di suo padre. « Ho perso, dice dentro di sé, la mia condizione di figlio ; ma lui non ha perso la sua condizione di padre ; Non c’è bisogno di un estraneo per intercedere presso un padre : il suo affetto interviene e supplica nel più profondo del cuore. Le sue viscere paterne lo spingono a generare di nuovo il figlio per mezzo del perdono. Pur colpevole, andrò da mio padre. »

 

         E il padre, visto il figlio, vela subito la sua colpa. Preferisce la parte di padre a quella di giudice. Lui che desidera il ritorno del figlio e non la sua perdita, trasforma subito la sentenza in perdono … « Gli si gettò al collo e lo baciò ». In questo modo il padre giudica e corregge : dà un bacio in luogo di un castigo. La forza dell’amore non tiene conto del peccato. Perciò il padre, con un bacio, rimette la colpa di suo figlio ; la copre con i suoi abbracci. Il padre non svela il peccato di suo figlio, non sciupa suo figlio, ma cura le sue ferite in modo che non lascino nessuna cicatrice, nessun disonore. « Beato l’uomo a cui è rimessa la colpa, e perdonato il peccato » (Sal 31, 1).

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 27-05-2018

La Santa Pentecoste; San Elladio, ieromartire; San Teraponto di Sardi, ieromartire; Santi Alipio, Eubioto, Paolo e Giuliana, martiri; San Giovanni il Russo, neomartire.

i santi di domani 28-05-2018

Lunedì del Santo Spirito; San Eutichio, martire; Santa Elicone, martire; San Alessandro, vescovo di Tessalonica; Santi Niceta, arcivescovo di Calcedonia, Niceta e Ignazio; San Andrea, folle per Cristo; San Zaccaria di Prousa, neomartire; San Mitro, neomartire.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP