Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




La Seconda Domenica della Grande Quaresima: Commemorazione di san Gregorio Palamas.

 da “The Typikon Decoded” di Job Getcha, SVS press
a cura della Chiesa Greco-Ortodossa di San Paolo Apostolo dei Greci, Reggio di Calabria

di S. E. Rev.ma Mons JOB Arcivescovo di Telmissos




 

Ai giorni nostri, la Seconda Domenica della Grande Quaresima è dedicata alla memoria di san Gregorio Palamas. In passato però questa domenica non aveva uno specifico tema: questo è il caso sia del Typikon di Alessio lo Studita e del Typikon Sabaita, Sinai gr. 1094 [1]. E' solamente nei Typika Sabaiti e nei Triodia redatti a Gerusalemme dopo il quattordicesimo secolo che troviamo tale commemorazione. Infatti, sappiamo che il servizio greco per san Gregorio Palamas fu composto dal Patriarca Filoteo [2]. La traduzione slava del servizio fu realizzata pochi anni dopo.
Per questioni polemiche e dottrinali la memoria di san Gregorio Palamas fu istituita alla seconda Domenica della Grande Quaresima, una settimana dopo la Domenica dell'Ortodossia. Infatti il decreto sinodale istituente questa festa nella Grande Chiesa di Cristo alla Seconda Domenica della Grande Quaresima nel febbraio-marzo 1386 precedette la condanna nell'aprile del 1386 del monaco anti-palamita Procoro Kydones conteggiando quest'ultimo con gli altri eretici: Ario, Nestorio, Barlaam e Akindyno [3]. Sappiamo che, dopo la vittoria dell'esicasmo nel 1351, la Domenica dell'Ortodossia prese un nuovo significato. Non commemorava solo la vittoria sull'iconoclasmo, ma la vittoria su tutte le eresie, includendo la vittoria sugli oppositori dei monaci esicasti. La decisioni del Concilio di Blachernai (1351), che marcavano la vittoria dell'insegnamento di san Gregorio Palamas, furono incluse al Synodikon dell'Ortodossia, che fu certamente letto per la prima volta nella sua nuova versione la nella Prima Domenica della Grande Quaresima del 1352 [4]. Quindi sembrò appropriato commemorare il grande maestro esicasta nella domenica successiva.

Note:

1) Pentkovskii, Typikon, 242; Sinai gr. 1094, f. 80r. (edito da Lossky, Le Typikon bizantin, 254). Su tale argomento, vedi M. Arranz, "Les fetes théologiques du calendrier byzantin", in La Liturgie, expression de la foi. Conféereces Saint-Serge. XXV Semaine d'études liturgiques (Roma, 1979), 42-43.
2) G.M. Prokhorov, "K istorii litirgicheskoi poeznii:gimny i molitvy patriarkha Filiofeia Kokkina", TODLR 27 (1972): 42-43.
3) J. Darrouzés, Les Regestes des Actes du Patriarcat de Costantinople, vol. I, fasc V (Parigi, 1977), nos. 2540 - 41, pp. 453 - 54. Vedi anche Karabinov, Postnaia Triod', 50.
4) J. Meyendorff, Introduction à l'étude de Grégoire Palamas (Parigi, 1959), 152.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 24-05-2019

i santi di domani 25-05-2019

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP