Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




01.09: Memoria del santo neomartire ANGELO, morto di spada

 

a cura della Chiesa Greco-Ortodossa di San Paolo Apostolo dei Greci, Reggio di Calabria




 

• Memoria del santo neomartire ANGELO, morto di spada.

Orafo a Costantinopoli sotto il regno del sultano Mohamed IV (1618-1687), S. Angelo si trovava un giorno in un villaggio con qualche amico per festeggiare gioiosamente la Dormizione della Madre di Dio. I partecipanti alla festa, ai quali si era aggiunto qualche Turco dei dintorni bevvero molto e si divertirono scambiandosi i loro cappelli; i Turchi chiesero ad Angelo perché non portasse il cappello musulmano: poiché l’averlo portato una volta era segno di conversione. Il giovane stupefatto fu condotto avanti al giudice e messo nella alternativa di accettare questa conversione forzata o essere sottoposto alla tortura e alla morte. Ma il Cristo venne a riempire Angelo della potenza dello Spirito che trovò avanti alla forca l’audacia e la pazienza dei primi martiri per confessare la sua fede. Egli fu decapitato il il 1° di settembre 1680, una domenica.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 27-01-2020

La traslazione delle reliquie di san Giovanni Crisostomo; Santa Marciana, imperatrice; San Claudino; San Pietro, l'egiziano; San Demetrio, neomartire.

i santi di domani 28-01-2020

San Efrem il Siro; San Palladio, l'anacoreta; San Giacomo, l'asceta; I santi due martiri, madre e figlia; San Charis, martire; San Isacco, il Siro; San Callinico di Casole (Otranto).

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP