Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




17.09: memoria dei Santi LUCIA, vedova, e suo figlio spirituale GEMINIANO, martiri a Roma sotto Diocleziano (verso 303)

 

Archimandrita Antonio Scordino




 

memoria dei santi martiri Lucia e Geminiano.


Il giovane Geminiano, colpito dalla gioiosa serenità della vecchia Lucia, che veniva deportata, volle seguirla per assisterla e, convertito dalle sue parole, abbracciò la fede cristiana. Probabilmente i due furono deportati in Sicilia dove Lucia si addormentò in pace, dopo molti tormenti, mentre Geminiano fu decapitato. Un successivo ritocco diede un pizzico di colore a questa storia, e così si disse che Lucia e Geminiano, prodigiosamente liberati, furono trasportati dagli angeli a Taormina dove operarono miracoli finché, alla morte di Lucia, Geminiano fu decapitato a Mendola di Siracusa. Un’altra versione della stessa storia racconta invece che i due furono decapitati a Roma, e che le loro reliquie furono deposte in seguito nella chiesa di Santa Lucia in Selce, sul colle Esquilino (e quindi solo dopo trasportate in Sicilia).

 


OFFRO 8 PER MILLE PER LA SALVEZZA DEL CREATO

Santi di oggi

i santi di oggi 01-10-2022

Notice: Undefined variable: nome in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlEVXhvH on line 37

i santi di domani 02-10-2022

Notice: Undefined variable: nome2 in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlEVXhvH on line 65

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP