Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




17.09: memoria dei Santi LUCIA, vedova, e suo figlio spirituale GEMINIANO, martiri a Roma sotto Diocleziano (verso 303)

 

Archimandrita Antonio Scordino




 

memoria dei santi martiri Lucia e Geminiano.


Il giovane Geminiano, colpito dalla gioiosa serenità della vecchia Lucia, che veniva deportata, volle seguirla per assisterla e, convertito dalle sue parole, abbracciò la fede cristiana. Probabilmente i due furono deportati in Sicilia dove Lucia si addormentò in pace, dopo molti tormenti, mentre Geminiano fu decapitato. Un successivo ritocco diede un pizzico di colore a questa storia, e così si disse che Lucia e Geminiano, prodigiosamente liberati, furono trasportati dagli angeli a Taormina dove operarono miracoli finché, alla morte di Lucia, Geminiano fu decapitato a Mendola di Siracusa. Un’altra versione della stessa storia racconta invece che i due furono decapitati a Roma, e che le loro reliquie furono deposte in seguito nella chiesa di Santa Lucia in Selce, sul colle Esquilino (e quindi solo dopo trasportate in Sicilia).

 


Messagio di Sua Eminenza il Metropolita d' Italia

Santi di oggi

i santi di oggi 06-12-2022


Notice: Undefined variable: nome in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlDxnhfC on line 37

i santi di domani 07-12-2022


Notice: Undefined variable: nome2 in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlDxnhfC on line 65

OFFRO 8 PER MILLE PER LA SALVEZZA DEL CREATO

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP