Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




13.09: Dedicazione della Basilica della Resurrezione

 

a cura della Chiesa Greco-Ortodossa di San Paolo Apostolo dei Greci, Reggio di Calabria




 

+ Il 13 di questo mese, dedicazione della Basilica della Resurrezione.

Per rendere grazie a Dio dell’onorevole conclusione del Concilio di Nicea, Costantino il Grande volle edificare una basilica sul Golgota, luogo della Redenzione del mondo. Il vescovo Macario gli indicò il luogo della tomba, laddove la tradizione ne ricordava il ricordo, poiché il posto era stato coperto da un terrapieno sotto Adriano (135) al fine d’ingrandire la città. Dopo aver scavato, si scoprì il santo Sepolcro così come gli strumenti della Passione e lo si incluse in un grandioso edificio ricoperto da una cupola: la Resurrezione a cui fu aggiunta una vasta basilica. La dedicazione ebbe luogo il 13 settembre 335 per rimpiazzare la festa di Giove Capitolino. Questo tempio era così bello e questo luogo così venerabile, che divenne il simbolo della vittoria del Cristianesimo ed il modello di tutta la Chiesa. Poiché la parola greca per designare la consacrazione di una chiesa significa letteralmente << rinnovamento >>, i santi Padri hanno approfittato di questa celebrazione per cantare il rinnovamento di tutte le cose, la resurrezione della creazione sensibile, compiuta dal Cristo.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 27-01-2020

La traslazione delle reliquie di san Giovanni Crisostomo; Santa Marciana, imperatrice; San Claudino; San Pietro, l'egiziano; San Demetrio, neomartire.

i santi di domani 28-01-2020

San Efrem il Siro; San Palladio, l'anacoreta; San Giacomo, l'asceta; I santi due martiri, madre e figlia; San Charis, martire; San Isacco, il Siro; San Callinico di Casole (Otranto).

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP