Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




09.10: Memoria di San Gemino monaco a San Paterniano nel territorio di Fano (verso 915)

 

a cura del Protopresbitero Giovanni Festa




 

San Gemino monaco a San Paterniano nel territorio di Fano (verso 915)

La tradizione afferma che Gemino nacque in Siria nella seconda metà del secolo VIII, dal padre pagano Milisieno e da Belliade; si convertì al Cristianesimo e dopo aver esercitato, come il padre, il mestiere delle armi, decise di dedicarsi in Siria, alla vita eremitica, rinunciando ad una sicura carriera nella pubblica amministrazione.
Come i pellegrini eremitici di allora, prese a girare per vari luoghi, finché si trasferì definitivamente in Italia. Sbarcato sulle coste marchigiane, dimorò per un certo periodo nella zona di Fano (nel monastero di San Paterniano); poi si addentrò all’interno, giungendo verso Spoleto, ed infine arrivò nell’umbra ‘Casventum’, in provincia di Terni, qui condusse vita eremitica e penitente, suscitando la grande ammirazione del popolo che a lui accorreva per i suoi consigli. Negli ultimi anni della sua vita Gemino, entrò in un monastero benedettino, morì a Ferento, cittadina etrusca in provincia di Viterbo, il 9 ottobre 915, quindi centenario.
E’ venerato oltre che a San Gemini, anche a Narni e Viterbo, dove sono conservate alcune sue reliquie.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 15-10-2019

San Luciano di Antiochia, ieromartire; San Sabino, vescovo di Cipro; San Barses, vescovo di Edessa, confessore; San Eutimio, il nuovo.

i santi di domani 16-10-2019

San Longino il centurione e compagni, martiri; Santi Leonzio, Domezio, Terenzio e Domnino, martiri; San Malo.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP