Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




22.01: Memoria di Santa Irene di Roma vedova del martire Santo Castulo

 

a cura del Protopresbitero Giovanni Festa




 

Santa Irene di Roma vedova del martire Santo Castulo

Tratto da

https://it.wikipedia.org/wiki/Irene_di_Roma
Secondo la tradizione era moglie di Castulo, un funzionario dell'imperatore Diocleziano martirizzato per ordine dell'imperatore per non aver voluto rinunciare alla sua fede cristiana, nel 286. Due anni più tardi Irene, anche lei cristiana, si recò con la sua serva Lucina a recuperare il corpo di san Sebastiano , che era stato condannato a morte per la sua fede, per dargli sepoltura: i soldati, credendolo morto, lo avevano abbandonato sul luogo della tortura perché il suo corpo fosse mangiato dalle bestie selvatiche, ma le due donne si accorsero che il soldato era ancora vivo, per cui lo trasportono nella casa di Irene sul Palatino e curarono le sue molte ferite con pia dedizione. Sebastiano, prodigiosamente sanato, nonostante i suoi amici gli consigliassero di abbandonare la città, decise di proclamare la sua fede al cospetto dell'imperatore e venne quindi martirizzato. Secondo la tradizione, Sebastiano apparve in sogno ad Irene e Lucina, rivelando loro che il suo corpo era stato gettato nella Cloaca Maxima ; Lucina lo recuperò e gli diede sepoltura nel sito dove si trovano ora le Catacombe di San Sebastiano

Santa Blesilla vedova ed asceta a Roma (verso il 387 )
Nobildonna (Roma 363 - ivi 387), che rimasta vedova giovanissima si diede, seguendo l'esempio di sua madre s. Paola e della sorella s. Eustochio, alla vita monastica sotto la direzione spirituale di s. Girolamo

 

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 25-02-2021

i santi di domani 26-02-2021

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP