Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




03.03: Memoria di San Tiziano di nazionalità germanica vescovo di Brescia (verso il 528)

 




 

San Tiziano di nazionalità germanica vescovo di Brescia (verso il 528)

Tratto principalmente da  http://www.santiebeati.it/dettaglio/43800

Nell'elenco dei vescovi di Brescia occupa il 15° posto tra Vigilio e Paolo II, il suo episcopato si pone alla fine del secolo V. Tiziano fu Vescovo saggio nell'insegnamento della dottrina; generoso nell'esercizio della carità verso i poveri e i bisognosi; zelante nel compiere i doveri del suo stato; umile nel portamento personale; esemplare nella sua condotta agli occhi del popolo e del clero; assiduo nella preghiera; energico nella sua azione di reggitore della Chiesa bresciana.

Fu sepolto nella chiesa dei ss. Cosma e Damiano, forse fatta costruire proprio da lui; in seguito fu annesso un monastero. L'intero complesso fu demolito dal vescovo Berardo Maggi nel 1302 per dare spazio al Palazzo Broletto, attualmente in Piazza del Duomo.
La chiesa e il monastero furono ricostruiti ad occidente della città, nella zona dei Campi Bassi ove stanno tuttora. Le sue reliquie vennero deposte dal vescovo Paolo Zane nel 1505 in un arca marmorea eretta sull'altare nella cappella di sinistra.
Il suo primitivo sarcofago, dopo vari spostamenti, fu alla fine dell'800 posto a fontana in un angolo di piazzetta Tito Speri, ove è attualmente. 

 

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 19-04-2021

i santi di domani 20-04-2021

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP