Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




06.03: Memoria di San Marciano Vescovo e Martire a Tortona (verso il 120) e di San Vittore diacono a Piacenza (verso il 444)

 




 

San Marciano Vescovo e Martire a Tortona (verso il 120)

 Tratto dal quotidiano Avvenire 

Marciano (o Marziano) è indicato dalla tradizione come protovescovo di Tortona (Alessandria), diocesi di cui è patrono. Di famiglia pagana, sarebbe stato convertito da san Barnaba, compagno di san Paolo e confermato poi nella fede da san Siro, vescovo di Pavia. Per 45 anni pastore di Tortona, sarebbe morto martire sotto l'imperatore Adriano tra il 117 e il 138. Da alcuni documenti del secolo VIII che ne parlano, non risulta vescovo. E' Valafrido Strabone che, in occasione della costruzione di una chiesa in onore del santo, lo indica come primo vescovo della comunità derthonese e martire. Le reliquie, ritrovate sulla riva sinistra della Scrivia dal vescovo sant'Innocenzo (suo successore del IV secolo), sono nella cattedrale di Tortona. L'osso di un indice è conservato dalla fine del XVII secolo a Genola (Cuneo), di cui è anche patrono.

 -------------------------------------------------------

 

San Vittore diacono a Piacenza (verso il 444)
Tratto da http://www.santiebeati.it/dettaglio/97083

Su di lui ci sono solo poche notizie, e i pochi documenti che lo riguardano sono di epoca tardiva.
La tradizione lo indica quale diacono vissuto ai tempi del terzo vescovo Mauro.
Sempre secondo le stesse fonti è proprio questo vescovo a conferirgli l’ordinazione diaconale e in seguito alla sua morte prematura lo fa seppellire nella chiesa di San Savino.
Attraverso queste indicazioni si può affermare che San Vittore visse nel V secolo.
Di parere diverso il Campi che nella sua opera “Dell’Historia ecclesiastica di Piacenza” ritiene San Donnino un monaco che morì il 6 marzo 443.
Nel più antico codice liturgico dell’archivio capitolare di Piacenza, il codice 65 del XII secolo, non viene fatto alcun accenno a San Vittore diacono.
E’ accettato dalla moderna storiografica che gli studi sull’esistenza di questo santo risalgano al XV secolo.
San Vittore viene rappresentato spesso insieme con l’altro diacono San Donnino. Esiste una sua immagine sull’altare della cripta della chiesa di San Savino, dove sono conservati i suoi resti. Il santo tiene un libro nella mano sinistra mentre nella destra ha un ramo d’albero che non si può considerare una palma, in quanto San Vittore non subì alcun martirio.
Infine il santo è raffigurato con San Donnino in un dipinto, databile nel 1888, situato nella cappella del seminario di Piacenza.
Nel proprio della diocesi di Piacenza San Vittore era commemorato il 6 marzo.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 14-04-2021

i santi di domani 15-04-2021

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP