Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




Venerdì di Pasqua: la Madre di Dio, Fonte di Vita

 

a cura di Spyridon Colucci




 

Venerdì di Pasqua: la Madre di Dio, Fonte di Vita
Fuori da Costantinopoli, nel quartiere delle Sette Torri, l'imperatore Leone I il Grande (457-474), che poi sarà anche santo, volle costruire un'importante chiesa in onore della Theotokos. Questo perché, prima di diventare imperatore, Leone incontrò lì un cieco tormentato dalla sete che gli chiese di aiutarlo a trovare dell'acqua. Leone ne ebbe compassione e andò in cerca di una fonte ma non ne trovò. Allora sentì una voce che gli disse che l'acqua era nelle vicinanze, continuò a cercare, ma ancora non ne trovò. La voce si fece risentire e questa volta lo chiamò “imperatore” e gli disse che avrebbe trovato dell'acqua fangosa nel vicino bosco, che avrebbe dovuto prenderne un po' e con questa ungere gli occhi del cieco; come detto trovò l'acqua e unse gli occhi del cieco che ricominciò a vedere.
Poi, come profetizzato dalla Theotokos, Leone divenne imperatore e nel luogo in cui aveva trovato l'acqua fece costruire una chiesa; le acque del luogo operarono numerose guarigioni ed ecco perché la Vergine ricevette il titolo di “Fonte di Vita”.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 29-02-2020

Sabato di tutti i Santi che hanno brillato per l’ascesi; santi Cassiano e Germano; San Giorgio, vescovo di Defelto.

i santi di domani 01-03-2020

Domenica dei Latticini; Santa Eudocia, la Samaritana; Santa Domnina della Siria; Santa Antonina, martire; Santi Marcello e Antonino, martiri; Santi Silvestro e Sofronio, martiri; San Nestoriano, martire; Santi Carisio, Niceforo e Agapio, martiri; San Agapio di Vatopedi.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP