Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




10.05: Memoria di San Calepodio presbitero martire a Roma, sotto Alessandro Severo, insieme con tanti altri durante la persecuzione dal 222 al 232

 

a cura del Protopresbitero Giovanni Festa




 

San Calepodio presbitero martire a Roma, sotto Alessandro Severo, insieme con tanti altri durante la persecuzione dal 222 al 232

Tratto da
http://www.santiebeati.it/dettaglio/90979

Il nome Calepodio deriva dal soprannome di una gens latina e significa “che ha i piedi caldi”. Il Santo che fu martirizzato a Roma fu sepolto da papa Callisto che gli dedicò il cimitero al III miglio della via Aurelia. Gregorio IV rinvenne nella basilica di S. Maria in Trastevere il suo corpo, unitamente a quelli di Cornelio e Callisto, e li depose sotto l’altare maggiore. Alcune reliquie dei tre Santi furono traslate a Fulda ed a Cysoing. Così parla di Lui il M.R. “A Roma il beato Calepodio, Prete e Martire, il quale dall'Imperatore Alessandro fu fatto uccidere colla spada, ed il suo corpo fu trascinato per la città e gettato nel Tevere. Il Papa Callisto poi, avendolo ritrovato, lo seppellì. Fu pure decollato il Console Palmazio colla moglie, coi figlioli ed altri quarantadue della sua casa dell'uno e dell'altro sesso; inoltre il Senatore Simplicio colla moglie ed altri sessantotto della sua famiglia; come pure anche Felice colla sua moglie Blanda. Le loro teste poi furono appese alle diverse porte di Roma, a terrore dei Cristiani”.

 

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 11-12-2019

San Daniele, lo Stilita; San Luca, lo Stilita; Santi Etala ed Apseo, martiri; San Barsabas di Persia e compagni, martiri; Santi Pietro e Acepsimas di Persia; Santi Terenzio, Vincenzo e compagni, martiri; San Mirace, martire; Santi Vechiano e Nomone di Cipro; San Leonzio di Acaia.

i santi di domani 12-12-2019

San Spiridione, vescovo di Trimitunte, taumaturgo; San Sinesio, martire; San Alessandro, vescovo di Gerusalemme, ieromartire; San Amonato di Pelusio; San Anto di Palestina; Sante Eufimiana e Febe; San Eterio, martire; San Giovanni, metropolita di Zicna e fondatore di Menikion.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP