Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




Pasqua

data 4 Mar 2014; categoria: Chiesa Ortodossa

La Questione di Pasqua



 

La Chiesa Ortodossa celebra la santa Pasqua di solito in una data diversa dalle altre Chiese cristiane dell’Occidente. La celebrazione coincide solo qualche anno. Questa differenza, tuttavia, può essere facilmente compresa tenendo presenti i profili storici e religiosi dell’argomento.

Già nel secondo secolo dell’era cristiana esisteva una differenza d’opinione tra Oriente e Occidente riguardo alla determinazione della data di commemorazione della Resurrezione del nostro Signore e Salvatore. Differenze tecniche persistettero fino al Primo Concilio Ecuemnico della Chiesa, convocato dall’Imperatore San Costantino il Grande. I 318 Padri che convennero al famoso Concilio, svoltosi a Nicea, nella Bitinia dell’Asia Minore, nel 325 d.C., decretarono che in futuro la Pasqua sarebbe stata celebrata la Domenica immediatamente successiva alla prima luna piena dopo l’equinozio di primavera, cioè dopo il primo giorno di primavera; ma sempre dopo la celebrazione della Pasqua ebraica, al fine di mantenere un’aderenza con la sequenza biblica degli avvenimenti.
Mentre la Chiesa Ortodossa ha attuato fedelmente questa disposizione conciliare, al data della Pasqua nelle Chiese occidentali non viene necessariamente preceduta dalla festa ebraica del Passaggio. Così romano-cattolici e protestanti celebrano la Pasqua indipendentemente da qualsiasi riferimento al giorno della Pasqua ebraica, conservando soltanto la prima parte della decisione del Concilio. La Chiesa Ortodossa, invece, conformandosi fedelmente all’antica prassi della Chiesa indivisa dei SS Padri celebra la Santa Pasqua sempre dopo la festività ebraica del Passaggio, osservando, ovviamente, anche la prima parte della decisione del Concilio Niceno I. Durante il XXI secolo (2000-2099) la Santa Pasqua coincide 31 volte.

 




Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 21-05-2019

Santi Costantino ed Elena, coronati da Dio, pari agli Apostoli.

i santi di domani 22-05-2019

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP