Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




COMUNICATO RIGUARDO ALLE CHIESE ORTODOSSE DI TRADIZIONE RUSSA IN EUROPA OCCIDENTALE

data 27-11-2018; categoria: Eventi

(Esarcato delle Parrocchie Ortodosse di Tradizione Russa in Europa Occidentale)



COMUNICATO RIGUARDO ALLE CHIESE ORTODOSSE DI TRADIZIONE RUSSA IN EUROPA OCCIDENTALE
Il Santo Sinodo del Patriarcato Ecumenico, nella sua sessione del 27 novembre 2018, ha deciso di revocare il Tomos Patriarcale del 1999 attraverso il quale aveva concesso la cura pastorale e l’amministrazione delle parrocchie ortodosse di tradizione russa in Europa Occidentale al suo Arcivescovo-Esarca.
Questa decisione risponde ai bisogni pastorali e spirituali della nostra epoca, nel più grande rispetto del diritto canonico e della responsabilità spirituale che ci incombe.
Un effetti, le circostanze storiche che avevano condotto alla creazione di una tale struttura al domani della Rivoluzione russa d’Ottobre 1917, appena cento anni fa, sono profondamente cambiate. Ringraziamo Dio per l'instancabile coraggio che le vostre comunità hanno dimostrato nel tempo nel preservare la ricca tradizione spirituale che proveniva dalla Russia all'indomani della sanguinosa persecuzione del nuovo regime ateo. Siamo particolarmente lieti che la Chiesa Madre del Patriarcato Ecumenico abbia assunto la responsabilità di offrire la sua protezione canonica a queste comunità e consentire così loro di godere, nel rispetto dell'ordine ecclesiale, di una libertà sinonimo di vita nello Spirito Santo.
La decisione odierna mira a rafforzare ulteriormente il legame delle parrocchie della tradizione russa con la Chiesa madre del Patriarcato di Costantinopoli. Ognuna di queste comunità detiene un'eredità spirituale che è stata istituita sulla scia di una drammatica storia di persecuzione ed esilio e ha partecipato profeticamente alla rinascita teologica dell'Ortodossia nel XX secolo. È infatti attraverso delle personalità, teologi, filosofi, artisti, di primo piano, uscite dall'immigrazione russa che la fede ortodossa ha irradiato nell'Europa occidentale e oltre.
Desideriamo qui rassicurare i devoti fedeli delle parrocchie di tradizione russa nell'Europa occidentale e le loro comunità. È per sollecitudine pastorale che il Patriarcato ecumenico ha deciso di integrare e attaccare le parrocchie alle diverse Sante Metropolie del Patriarcato Ecumenico nei paesi in cui si trovano. La nostra Chiesa Madre continuerà ad assicurare e garantire la conservazione della loro tradizione liturgica e spirituale. Il legame di filiazione sarà tanto più stretto con la Sede di Costantinopoli che quest'ultimo è desideroso di continuare a manifestare la propria benevolenza pastorale e la propria sollecitudine apostolica per il popolo di Dio per il quale è responsabile.
Preghiamo con fervore il Signore, mentre ci stiamo preparando in questo periodo ad accogliere la divina natività, che voi saprete rimanere fedeli al Patriarcato Ecumenico, come la Chiesa Madre di Costantinopoli è a voi devota. Speriamo sinceramente che continuiate ad essere testimoni della fede ortodossa nell'Europa occidentale attraverso la pratica della virtù e l'adempimento dei principi del Vangelo.
Ringraziamo anche Sua Eccellenza l'Arcivescovo Giovanni di Charioupolis di aver guidato con amore e lealtà le proprie comunità durante questa nuova fase della loro storia, confidando nella grazia di Dio che ci chiama a "essere rinnovati dalla trasformazione spirituale dell’intelligenza e rivestire l'uomo nuovo, creato da Dio nella giustizia e nella santità che provengono dalla verità "(Ef. 4: 23-24).
La grazia di nostro Signore Gesù Cristo, l'amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo siano sempre con voi, per le preghiere della Santissima Madre di Dio e di tutti i santi.
Fanar, 27 novembre 2018



Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 19-04-2019

San Pafnuzio di Gerusalemme, neomartire; Santi Teodoro di Perga, Filippa, Socrate e Dionisio, martiri; San Giorgio, vescovo di Antiochia; San Trifon, patriarca di Costantinopoli; San Simeone di Filoteou; San Agatangelo di Esfigmenou, neomartire.

i santi di domani 20-04-2019

Sabato di Lazzaro; San Teodoro Trichinas; Santi Vittore, Zotico, Zeno e compagni, martiri; San Zaccheo, apostolo; San Anastasio I, patriarca di Antiochia; San Anastasio II, patriarca di Antiochia, ieromartire; San Teotimo, vescovo di Tomis; San Giovanni Paleolavrita; Santi Atanasio e Giosaf delle Meteore.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP