Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




13.01: Memoria di S. Massimo "il Bruciacapanne"

 

Vicariato Arcivescovile della Campania- Chiesa dei SS. Pietro e Paolo - Napoli




 

13 gennaio. Memoria di S. Massimo "il Bruciacapanne"

Nel XIV secolo Massimo, monaco del monte Athos, condusse una vita ascetica in maniera del tutto originale. Fingeva di essere matto e cambiava costantemente dimora. Il suo rifugio consisteva in una capanna fatta di rami d’albero. Costruiva una capanna dopo l’altra e poi le bruciava: da qui il nome Kapsokalivitos, “Bruciacapanne”. Fu considerato pazzo fino all’arrivo sul M. Athos di S. Gregorio il Sinaita, che scoprì in Massimo un asceta unico, un intercessore e taumaturgo, un “angelo nella carne”. Si addormentò nel Signore nell’anno 1320.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 19-02-2019

San Archippo, apostolo; Santi Massimo, Teodoto, Esichio, Asclepiodoto, martiri; San Rabulas; Santi Eugenio e Macario, confessori; San Conon; Santa Filotea di Atene; San Niceta l'Athonita, neomartire.

i santi di domani 20-02-2019

San Leone, vescovo di Catania; San Bessarione l'egiziano; San Agatone, papa di Roma; San Cindeo, vescovo di Pisidia; San Plotino; San Didimo di Cipro, martire.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP