Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




28.01: Memoria di Sant'Efrem, il Siro e del nostro venerando padre Callinico, igumeno del Sacro Monastero di San Nicola di Casole, che si addormentò in pace nel 1195

 




 

 

 Sant'Efrem, il Siro 

Sant'Efrem naque a Nisibi, in Mesopotamia, attorno al 306. Suo padre, di nome Abnil, era un sacerdote pagano, mentre sua madre era cristiana e così allevò il figlio. Efrem divenne discepolo di Giacomo, Vescovo di Nisibi (303-338). Praticò la vita monastica alla perfezione. Venne ordinato diacono e, assieme a Giacomo, fondò e divenne maestro della grande scuola cristiana di Nisibi, commentando le Sacre Scritture e spiegando i dogmi della fede ortodossa. Dopo la morte di Giuliano l'Apostata e a seguito dell'accordo del 363 tra Giove, l'imperatore romano, e Sapore, re persiano, Nisibi cadde sotto il dominio persiano. Molti cristiani quindi lasciato il loro paese e così Efrem, che andò ad insegnare ad Edessa, in quella che allora si chiamava Scuola Persiana. Morì nel 373 contagiato dalla peste contratta nella cura degli ammalati.

Delle sue numerose opere in prosa e poesia particolare attenzione meritano gli inni prodotti dal Santo in lingua siriaca, dove poesia e teologia si sposano perfettamente. Il Santo riflette sul mistero della redenzione dell’uomo operata da Cristo, sul tema del Dio creatore che fa del mondo la sua Bibbia, sul ruolo della donna, verso la quale il Santo nutre profondo rispetto; è Maria, infatti, che accettando l'incarnazione del Verbo di Dio in lei, ha reso possibile la redenzione dell'umanità ad opera di Cristo.

Sant'Efrem, che per quanto fatto ha ricevuto l'appellativo di "Colonna della Chiesa" e "Cetra dello Spirito Santo", è da considerarsi il maggiore rappresentante del cristianesimo di lingua siriaca.

 da: calendariobizantino.it

 

-------------------------------------------------------

 

Memoria del nostro venerando padre Callinico

Quarto abate fu Callinico (1174-27 Gennaio 1195). Nel tetrastico di Nettario fu immortalato come "uomo di vita austera e celebre per opere"

 

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 28-09-2020

Il 28 di questo mese memoria del nostro santo padre e confessore Caritone. Lo stesso giorno memoria del santo profeta Baruk. Lo stesso giorno memoria dei santi martiri e fratelli di sangue Alessandro, Alfeo, Zòssimo e del santo martire Marco il pastore e dei santi martiri Nicon, Neon, Eliodoro e di altre vergini e fanciulli. Lo stesso giorno memoria del santo martire Eustazio il romano. Lo stesso giorno memoria del santo martire Alessandro e di altri trenta martiri suoi compagni.

i santi di domani 29-09-2020

Il 29 di questo mese memoria del nostro venerabile padre Ciriaco, l’anacoreta. Lo stesso giorno memoria dei santi centocinquanta martiri della Palestina e dei santi martiri Trifone, Trofimo e Dorimedonte e della santa martire Petronia. Lo stesso giorno memoria della santa martire Gudelia. Lo stesso giorno memoria dei santi martiri Kasdo e Kasdoa. Lo stesso giorno memoria dei santi martiri Dada, Gobdelaà, figlio di Shapur re dei persiani. La santa martire Petronia muore colpita da spada.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP