Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




02.03: Memoria del santo martire Esichio, senatore

 

Vicariato Arcivescovile della Campania- Chiesa dei SS. Pietro e Paolo - Napoli




 

Il santo martire Esichio visse durante il regno di Galerio Massimiano, agli inizi del IV secolo . Aveva un ruolo importante nel palazzo reale e nel senato, perché era un magistrato. Quando scoppiò la persecuzione contro i cristiani, gli fu proposto di rinunciare alla sua fede, per salvare la sua vita e il suo ufficio. Ma Esichio non esitò a disprezzare tutti gli onori e le promesse e, con un eloquente entusiasmo, confessò la sua fede. Il  re rimase sconcertato, ordinò che venisse rimosso dal suo ufficio e che fosse costretto ad indossare indumenti miseri, per poi ridicolizzarlo di fronte a tutti i funzionari. Fatto tutto questo, infatti, il re lo convocò e gli disse: “Non provi vergogna, Esichio, per aver perso il tuo onore e il posto di magistrato, ed essere stato ridotto a questo genere di vita? O forse non sai che i Cristiani, il cui modo di vivere hai abbracciato, non hanno alcun potere di reintegrarti nel tuo ruolo precedente e ridarti il tuo onore perduto?” Il Santo rispose: “Il tuo onore, o re, è temporaneo, ma l’onore e la gloria che Cristo dà sono eterni, senza fine”. A causa di queste parole, Massimiano si contrariò molto, e ordinò che una grande pietra gli venisse legata intorno al collo e che fosse gettato in acqua, nel punto più profondo del fiume Oronte. Così, quest’uomo benedetto ricevette la corona del martirio per il Signore.

 


OFFRO 8 PER MILLE PER LA SALVEZZA DEL CREATO

Santi di oggi

i santi di oggi 07-10-2022

Notice: Undefined variable: nome in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmldIdcVW on line 37

i santi di domani 08-10-2022

Notice: Undefined variable: nome2 in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmldIdcVW on line 65

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP