Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




16.04: Memoria delle Sante Martiri Agape, Irene e Chionia

 

Vicariato Arcivescovile della Campania- Chiesa dei SS. Pietro e Paolo - Napoli




 

Le Sante subirono il martirio ai tempi dell’Imperatore Diocleziano e Massimiano, a Tessalonica, nel 304. Le tre sorelle, membri attivi di un gruppo di giovani Cristiani con una ricca biblioteca, si rifugiarono all’inizio della persecuzione in una zona montuosa fuori città, dopo aver nascosto in casa i loro libri. Arrestate, per comando del governatore Dulcezio, Agape e Chionia furono subito arse vive perché si erano rifiutate di mangiare la carne degli animali offerti agli idoli. Per Sant’Irene, invece, fu deciso diversamente: poiché il governatore era venuto a sapere che lei possedeva ancora dei libri delle Sacre Scritture che gli Imperatori avevano ordinato di bruciare, fu rinchiusa in un luogo di prostituzione, ma la grazia di Dio la protesse e nessuno osò infastidirla. Alla fine, Anche lei fu condannata alla morte sul rogo.
I sacri resti dopo il rogo furono raccolti da pii Cristiani e trasferite fuori Tessalonica, a poca distanza dalle mura. All’inizio in quel luogo fu costruita una piccola cappella, successivamente ingrandita. Nei racconti dei miracoli del Megalomartie Demetrio viene riportato come il ‘venerabile tempio’ delle tre sante martiri Chionia, Irene e Agape.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 01-07-2022

Notice: Undefined variable: nome in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlWTUsY2 on line 37

i santi di domani 02-07-2022

Notice: Undefined variable: nome2 in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlWTUsY2 on line 65

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP