Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




25.07: Memoria del V Concilio Ecumenico

 

Vicariato Arcivescovile della Campania- Chiesa dei SS. Pietro e Paolo - Napoli




 

Memoria del V Concilio Ecumenico

Al tempo dell’imperatore Giustiniano, il Patriarca di Costantinopoli, Antimo di Trapezunte, prese a sostenere le teorie eretiche di Eutiche (monofisismo). Così fu allontanato dal trono patriarcale e al suo posto fu ordinato Patriarca, dall'allora Papa di Roma Agapito, Mena. In questa situazione, Severo e Pietro di Apamea che erano eretici e seguivano le dottrine blasfeme di Origene, si ribellarono alla decisione. C'era dunque un grande disagio nella Chiesa. Così, l’imperatore Giustiniano decise di convocare a Costantinopoli nel 553 un nuovo Concilio. I 165 santi padri intervenuti, sotto la presidenza del patriarca Mena, anatemizzarono gli eretici e i loro seguaci. Il lavoro legislativo (l’edizione dei sacri Canoni) del V Sinodo Ecumenico, così come quello del VI, fu completato dal Concilio in Trullo del 692.

 


OFFRO 8 PER MILLE PER LA SALVEZZA DEL CREATO

Santi di oggi

i santi di oggi 19-08-2022

Notice: Undefined variable: nome in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlXnSrOd on line 37

i santi di domani 20-08-2022

Notice: Undefined variable: nome2 in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlXnSrOd on line 65

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP