Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




04.08: Memoria dei Ss. Sette Dormienti di Efeso

 




 

Massimiliano, Giamblico, Martiniano, Givanni, Dionisio, Exacustodiano e Antonino erano sette giovani molto devoti al Signore Dio che vissero nella metà del terzo secolo.

L'editto dell’imperatore Decio che tutti i suoi cittadini offrissero sacrifici agli dèi aveva già sacrificato molti cristiani che si erano rifiutavano. Così anche i sette giovani furono chiamati a giudizio e condannati a morte per la loro fede cristiana. Rilasciati temporaneamente i sette giovani fuggirono dalla città e si nascosero in una grotta sul monte Ochlon, dove passavano il loro tempo in preghiera, in preparazione per il martirio.

Appreso dove i giovani erano nascosti, l’imperatore ordinò che l’ingresso della grotta fosse sigillato con pietre, in modo che i santi morissero di fame e di sete.

Due secoli dopo tutte le persecuzioni contro i cristiani erano ormai cessate e il cristianesimo era divenuto la fede ufficiale dell’Impero. I sette giovani furono ritrovati dal proprietario del terreno su cui si trovava il Monte Ochlon quando i suoi operai aprirono l’ingresso della grotta con l'intento di costruire un ovile. Si scoprì così che il Signore aveva mantenuto in vita i giovani, ed essi si svegliarono dal sonno, senza sapere che erano passati quasi duecento anni.

I loro corpi e vestiti erano completamente intatti dalla decomposizione. Giamblico tornò ad Efeso e scoprì che Dio aveva permesso questo miracolo per porre termine alla controversia relativa alla risurrezione dei morti. L’imperatore andò anche a Efeso per esaminare questo miracolo e dopo aver parlato con loro, permise loro di tornare nella loro caverna, senza gli onori reali che intendeva tributare loro, e lì i giovani si addormentarono per sempre.

 

 


OFFRO 8 PER MILLE PER LA SALVEZZA DEL CREATO

Santi di oggi

i santi di oggi 30-09-2022

Notice: Undefined variable: nome in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlk9tyAh on line 37

i santi di domani 01-10-2022

Notice: Undefined variable: nome2 in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlk9tyAh on line 65

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP