Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




LA GENESI COMMENTATA DAI SANTI PADRI DELLA CHIESA (CAPITOLO V)

 Elaborato scritto per il corso
“Teologia, Storia e Vita della Chiesa Ortodossa I”
all’Istituto di Teologia Ortodossa della nostra Arcidiocesi
Docente: p. Evangelos Yfantidis

di Massimo Caccamo




 

CAPITOLO 5

 

SET E SUO FIGLIO ENOS

 

Riguardo la generazione di Adamo, sappiamo che Adamo concepì Set in sostituzione di Abele, come afferma sant’Agostino: Gli diede il nome di Sete disse, come si ha nella scrittura: Dio mi ha dato un altro figlio in luogo di Abele che Caino ha ucciso.  Dunque queste due genealogie, una da Set, l’altra da Caino, indicano nelle rispettive serie le due città, una celeste in esilio sulla terra, l’altra terrena che brama e si attacca agli ideali terreni come se fossero gli unici[1].

I discendenti di Set sono il popolo giusto di Dio: Dopo che Set generò Enos, [la Scrittura] dice: a quel tempo egli cominciò a invocare il nome del Signore. Dal momento che Set si era separato dalla casa di Caino, i discendenti di Set furono chiamati con il nome del Signore, cioè il <>[2].

 

ENOS E SUO FIGLIO KENAN

 

Enos  e i suoi discendenti e il significato del suo nome: infatti è proprio del sapiente strapparsi dai piaceri della carne, elevare l’anima e staccarla dal corpo: questo significa “conoscere l’uomo”, perché quello che in latino si indica con la parola “uomo”, nella lingua dei Caldei si indica con la parola Enos[3].

 

IARED GENERA ENOCH

 

Il concepimento di Enoch prefigura quello di Cristo: Enoch, in quanto fu generato settimo a partire da Adamo, indicò simbolicamente che il Signore sarebbe stato concepito e sarebbe nato non nel modo usuale della natura mortale ma con la potenza dello Spirito Santo, che avrebbe dimorato in lui tutta la grazia dello Spirito Santo che è descritta dal profeta come settemplice (cf.Is 11,2-3), avrebbe battezzato nello Spirito Santo e avrebbe elargito ai credenti i doni dello Spirito[4].

 

ENOCH E’ PRESO DA DIO E PORTATO IN CIELO

 

Enoch è portato in cielo dallo Spirito Santo, a questo evento assiste Adamo; E in questo modo Adamo poteva anche essere confortato da questo suo figlio giusto, e sapere che per tutti quelli come lui, sia prima della morte che dopo la resurrezione, il paradiso sarebbe stato il punto incontro[5].

Enoch è gradito a Dio , san Cipriano afferma che: egli era gradito alla vista di Dio, così che Enoch meritò di essere trasportato lontano dal contagio di questo mondo[6].

 

LAMECH GENERA NOE’

 

Noè porterà consolazione all’umanità, Efrem afferma che: Enoch generò Matusalemme, e Matusalemme generò Lamech, e Lamech generò Noè (il cui nome significa”sollievi,consolazione”in ebraico e siriaco). Lamech fece una profezia riguardo suo figlio e disse: Questo ci porterà consolazione dal nostro lavoro e dalla fatica delle nostre mani, e dalla terra che il Signore ha maledetto[7].



[1] Ag ostino, La città di Dio 15,15,1

[2] Efrem , Commento sulla Genesi 5,1

[3] Ambrogio, Isacco o l’anima 1,1

[4] Beda, Omelie sul Vangelo 2,15

[5] Efrem, Commento sulla Genesi, 5,2

[6] Cipriano, Sulla mortalità 23

[7] Efrem, Commento sulla Genesi, 5,2

 

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 28-09-2020

Il 28 di questo mese memoria del nostro santo padre e confessore Caritone. Lo stesso giorno memoria del santo profeta Baruk. Lo stesso giorno memoria dei santi martiri e fratelli di sangue Alessandro, Alfeo, Zòssimo e del santo martire Marco il pastore e dei santi martiri Nicon, Neon, Eliodoro e di altre vergini e fanciulli. Lo stesso giorno memoria del santo martire Eustazio il romano. Lo stesso giorno memoria del santo martire Alessandro e di altri trenta martiri suoi compagni.

i santi di domani 29-09-2020

Il 29 di questo mese memoria del nostro venerabile padre Ciriaco, l’anacoreta. Lo stesso giorno memoria dei santi centocinquanta martiri della Palestina e dei santi martiri Trifone, Trofimo e Dorimedonte e della santa martire Petronia. Lo stesso giorno memoria della santa martire Gudelia. Lo stesso giorno memoria dei santi martiri Kasdo e Kasdoa. Lo stesso giorno memoria dei santi martiri Dada, Gobdelaà, figlio di Shapur re dei persiani. La santa martire Petronia muore colpita da spada.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP