Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




LA GENESI COMMENTATA DAI SANTI PADRI DELLA CHIESA (CAPITOLO XII)

 Elaborato scritto per il corso
“Teologia, Storia e Vita della Chiesa Ortodossa I”
all’Istituto di Teologia Ortodossa della nostra Arcidiocesi
Docente: p. Evangelos Yfantidis

di Petronio -Antonio- Lorenzoni




 

Capitolo XI

Successivamente viene descritto l’episodio della torre di Babele: nella Bibbia dei LXX il nome “Babele” viene reso come “Babilonia”, tradotto come “confusione”: Nimrod fonda Babilonia come capitale del suo regno e la torre rappresenta l’orgoglio umano che sfida il potere di Dio, costruita da “giganti” (Pseudo-Dionigi)[1] dediti alla ricerca dei beni materiali.

I Padri interpretano il plurale “scendiamo” come riferito alle altre persone della Trinità, visto che come dice San Novaziano[2] fu il Figlio in quanto Verbo di Dio a disperdere gli uomini e confondere i linguaggi.

Dopo la descrizione di Babilonia, la Scrittura narra della generazione di Sem che porta al patriarca Abramo: gli anni dal Diluvio ad Abramo sono 1072.

Abramo nasce nella terra dei Caldei, i quali erano dediti all’adorazione del fuoco (Girolamo)[3] e perseguitavano la famiglia di Abramo dedita al culto di Dio.

Dopo che Abramo e suo fratello Nacor sposano Sara e Melcha, il primo si spostò con suo padre Terach in Mesopotamia dopo l’apparizione di Dio( Giovanni Crisostomo)[4], il secondo aderì probabilmente al culto idolatrico del fuoco ma poi, pentitosene, raggiunse suo fratello in Mesopotamia a seguito di minacce da parte dei Caldei (Agostino)[5].



[1] Lettere 9(1105B)

[2] La Trinità 17,7

[3] Questione ebraiche sulla Genesi 11,28

[4] Omelie sulla Genesi 31,3

[5] La città di Dio 16,14

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 28-09-2020

Il 28 di questo mese memoria del nostro santo padre e confessore Caritone. Lo stesso giorno memoria del santo profeta Baruk. Lo stesso giorno memoria dei santi martiri e fratelli di sangue Alessandro, Alfeo, Zòssimo e del santo martire Marco il pastore e dei santi martiri Nicon, Neon, Eliodoro e di altre vergini e fanciulli. Lo stesso giorno memoria del santo martire Eustazio il romano. Lo stesso giorno memoria del santo martire Alessandro e di altri trenta martiri suoi compagni.

i santi di domani 29-09-2020

Il 29 di questo mese memoria del nostro venerabile padre Ciriaco, l’anacoreta. Lo stesso giorno memoria dei santi centocinquanta martiri della Palestina e dei santi martiri Trifone, Trofimo e Dorimedonte e della santa martire Petronia. Lo stesso giorno memoria della santa martire Gudelia. Lo stesso giorno memoria dei santi martiri Kasdo e Kasdoa. Lo stesso giorno memoria dei santi martiri Dada, Gobdelaà, figlio di Shapur re dei persiani. La santa martire Petronia muore colpita da spada.

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP