Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




LA GENESI COMMENTATA DAI SANTI PADRI DELLA CHIESA (CAPITOLO XLIII)

 Elaborato scritto per il corso
“Teologia, Storia e Vita della Chiesa Ortodossa I”
all’Istituto di Teologia Ortodossa della nostra Arcidiocesi
Docente: p. Evangelos Yfantidis

del Protopresbitero Iosif Restagno




 

La carestia continuava… (43, 1-15).
Nel soggiorno coatto di Simeone in Egitto e in tutta la situazione conseguente, con Ruben e Giuda che implorano Giacobbe di lasciar partire Beniamino, Ambrogio milanese vede simboli e allegorie: La legge e il vangelo, la predicazione apostolica, il profumo delle virtù et consimilia. Efrem tiene i piedi per terra: la carestia costringe Giacobbe a permettere il viaggio di Beniamino e Giuda si propone come capro espiatorio nel caso in cui l’impresa finirà male, cioè con la perdita anche di Beniamino.

Quando Giuseppe ebbe visto Beniamino con loro… (43, 16-25).
Anche la faccenda del denaro restituito di nascosto e la confessione fatta dai fratelli al maggiordomo di Giuseppe diventa occasione di interpretazioni allegoriche per Ambrogio, non per Efrem. Il primo pasto che Giuseppe consuma con i suoi fratelli dopo il tradimento si svolge a mezzogiorno, un orario in cui Ambrogio vede un’allusione alla giustizia divina, trovando la stessa indicazione oraria in altri passi importanti della Scrittura, come l’apparizione di Dio a Mosè alla quercia di Mambre.

Quando Giuseppe arrivò in casa… (43, 26-34).
Il pasto si svolge seguendo le regole dell’etichetta e insieme quelle della cortesia: tutti mangiano e bevono fino all’allegria. Per Ambrogio Giuseppe è figura di Cristo e Beniamino dell’apostolo Paolo. Ma un’osservazione acuta proviene da Girolamo, che accosta l’allegria di questo pasto innaffiato da abbondante vino all’ubriachezza di Noè, al calice della passione di Cristo e alla prima predicazione apostolica il giorno di Pentecoste, quando i discepoli vennero creduti alticci.

 

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 19-01-2022

Notice: Undefined variable: nome in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/html20CLLV on line 37

i santi di domani 20-01-2022

Notice: Undefined variable: nome2 in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/html20CLLV on line 65

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP