Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




22.02: Memoria del ritrovamento delle reliquie dei santi martiri di Eugenio

 

Vicariato Arcivescovile della Campania- Chiesa dei SS. Pietro e Paolo - Napoli




 

Durante le persecuzioni contro i cristiani le reliquie dei santi martiri venivano solitamente sepolte dai credenti in luoghi nascosti. Così a Costantinopoli, vicino alle porte e alla torre nel quartiere Eugenio, furono trovati i corpi di diversi martiri. I loro nomi rimangono sconosciuti alla Chiesa. Quando i miracoli di guarigione iniziarono a verificarsi in questo punto, le reliquie dei santi furono scoperte dopo un'indagine e trasferite in una chiesa con grande onore. La scoperta avvenne ai tempi dell’imperatore Arcadio (395-408); altre testimonianze indicano invece il periodo del patriarca Tommaso I, nel VII secolo. Quando le reliquie furono esposte per la venerazione, molti malati presenti furono guariti. Molti anni dopo fu rivelato a un pio sacerdote, Nicola il Calligrafo, che tra le reliquie scoperte a Eugenio c'erano quelle dei santi apostoli Andronico e Giunia (17 maggio e 30 luglio), che san Paolo menziona nell'Epistola ai Romani: "Salutate Andronico e Giunia, i miei parenti e i miei compagni di prigionia; sono prominenti tra gli apostoli ed erano in Cristo prima di me" (Rm 16, 7). Nel XII secolo fu costruita una grande chiesa a cupola sul luogo in cui furono scoperte le reliquie dei santi Martiri. Questo lavoro fu intrapreso dall'imperatore Andronico I Comneno (1183-1185), il cui santo patrono era il santo apostolo Andronico.

 


OFFRO 8 PER MILLE PER LA SALVEZZA DEL CREATO

Santi di oggi

i santi di oggi 01-10-2022

Notice: Undefined variable: nome in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlpNYfIt on line 37

i santi di domani 02-10-2022

Notice: Undefined variable: nome2 in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlpNYfIt on line 65

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP