Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




02.03: Memoria dello ieromartire Teodoto vescovo di Cirenia di Cipro (320)

 

Vicariato Arcivescovile della Campania- Chiesa dei SS. Pietro e Paolo - Napoli




 

San Teodoto, vescovo di Cirenia a Cipro, visse all'inizio del IV secolo, quando il paganesimo era sul punto di morire e cercava, come le bestie ferite a morte, con tutte le sue forze rimanenti, di distruggere anche il suo avversario, la Chiesa. Per il suo grande zelo a favore della fede cristiana e per le conquiste che ottenne nel mondo pagano, san Teodoto suscitò l'ira del governatore Sabino. Dopo averlo arrestato, cercò di persuaderlo a rinunciare alla sua fede in Cristo. Teodoto non solo non negò la sua fede, ma parlò anche con coraggio al sovrano contro l'illusione pagana e lo esortò a rinnegare i falsi dei. Allora Sabino lo fece torturare duramente, ma di fronte alla rivolta della popolazione cristiana, si spaventò e ordinò che il Gerarca fosse portato in prigione.

Ma anche in carcere, Teodoto non abbandonò il suo lavoro. Trovò degli uomini cui predicò la verità, creando così in quella prigione un piccolo gregge.

Successivamente, durante il regno di Costantino il Grande, fu liberato e due anni dopo, nel 315, si addormentò nel Signore, lasciando al clero e al popolo un esempio indimenticabile.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 15-04-2021

i santi di domani 16-04-2021

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP