Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




21.03.2021: dal Sinassario

 

Chiesa Greco-Ortodossa della Natività di San Giovanni Battista, Torino




 

Kontàkion.

Idiòmelon.Tono pl.4.

L’

incircoscrivibile Verbo del Padre, incarnandosi da te, Theotòkos, venne circoscritto e, riportata all’antica forma l’immagine deturpata, la fuse con la di­vina bellezza. Perciò, proclamando la salvezza, a fatti e a parole vogliamo descriverla.

Ikos.

Questo mistero dell’economia, divinamente ispirato un tempo ai profeti, fu da essi annunziato per noi, giunti alla fine dei tempi avendone ricevuto illuminazione. Ottenuta dunque per esso divina scienza, conosciamo Dio come unico Signore adorato in tre ipòstasi; e rendendo culto a lui solo, con un’unica fede e un solo battesimo, di Cristo ci rivestiamo. Perciò, proclamando la salvezza, a fatti e a parole vogliamo descriverla.

Sinassario del 21 marzo

Il 21 di questo mese memoria del nostro venerabile padre Giacomo il confessore, vescovo.

Stichi. Avendo sofferto per te, Verbo, Giacomo fu strappato alle ombre della vita. Dopo aver gustato la sete e la miseria, il suo corpo venne sepolto il 21.

Lo stesso giorno memoria di san Tommaso, patriarca di Costantinopoli.

Stichi. Tommaso, lasciando una vita misurabile, trova quella infinita.

Lo stesso giorno memoria dei santi martiri Filèmone e Domnino.

Stichi. Filèmone, vero campione, finendo sotto la spada, dona a Domnino il piacere di perdere anche lui la testa.

Lo stesso giorno memoria del beato nostro padre Berillo, vescovo di Catania.

Stichi. Avendo disprezzato il diavolo e le passioni, Berillo morendo trova doppia corona.

Lo stesso giorno si addormentò in pace san Serapione di Sidone.

Stichi. Colui che aveva distribuito tutto ai poveri, rese anche lo spirito per spogliarsi completamente.

Per le loro sante preghiere, o Dio, abbi pietà di noi. Amìn.

poi il seguente:

Lo stesso giorno, prima domenica dei digiuni, si fa memoria del ripristino del culto delle sante e venerabili icone, attuato dagli indimenticabili imperatori di Costantinopoli Michele e Teodora sua madre, sotto il patriarcato del santo confessore Metodio.

Stichi. Esulto vedendo il culto delle icone un tempo vietato, ora ristabilito.

O immutabile Icona del Padre, per le preghiere dei tuoi santi confessori, abbi pietà di noi. Amìn.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 20-05-2022

Notice: Undefined variable: nome in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlSDxadY on line 37

i santi di domani 21-05-2022

Notice: Undefined variable: nome2 in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlSDxadY on line 65

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP