Cerca

Newsletter

iscriviti alla newsletter

La tua mail*




27.04: Kontakion, Ikos e Sinassario del Santo e Grande Martedì

 

Chiesa Greco-Ortodossa della Natività di San Giovanni Battista, Torino




 

Kontàkion. Tono 2. Cercando le cose.

O anima, pensa all’ora della fine, temi la recisione del fico e traffica perciò laboriosamente il talento che ti è stato dato, o miserabile, vigilando e gridando: Non ci accada di restare fuori dal talamo di Cristo!

Ikos.

Perché resti nell’indolenza, infelice anima mia? Perché fantasticare senza scopo su inutili preoccupazioni? Perché occuparti di ciò che passa? Questa è già l’ultima ora e stiamo per separarci dalle cose di quaggiù. Finché ne hai il tempo, rientra in te e grida: Ho peccato, o mio Salvatore! Non recidermi come il fico senza frutto, ma nella tua compassione, o Cristo, abbi pietà di me, che con timore grido: Non ci accada di restar fuori dal talamo di Cristo!

Il menologio

Il 27 di questo mese memoria del santo ieromartire Simeone, vescovo di Gerusalemme, parente del Signore.

Stichi. Pasci i fratelli per il Signore, o Simeone, appeso al legno come fratello del Signore. Il ventisette Simeone venne crocifisso.

Lo stesso giorno memoria del nostro santo padre Giovanni il confessore, igumeno del monastero dei Càtari.

Stichi. Purificato dalle passioni, o beato Giovanni, ragionevolmente presiedevi il monastero dei Càtari.

Lo stesso giorno memoria del santo martire Publione, ucciso da una spada.

Stichi. Assassinato effondi il tuo sangue per Cristo, tu che fosti comprato un tempo dal sangue di Cristo, o Publione.

Lo stesso giorno memoria di santo Eulogio, l’ospedaliere, che morì in pace.

Stichi. Non invano Eulogio accolse i suoi ospiti: lo ha accolto Abramo, che ospitò Dio.

Lo stesso giorno memoria del santo martire Lollione il giovane, che morì sepolto sotto terra.

Stichi. Si polverizza il corpo, o martire Lollione, per mischiarsi alla polvere di colui che ha dato la polvere.

 

e questa memoria del triodion:

Il santo e grande martedì facciamo memoria delle dieci vergini della parabola evangelica.

Stichi. Il grandissimo martedì ci ricorda le dieci vergini che riportarono vittoria presso il Sovrano incorruttibile.

Tu dunque, o Cristo sposo, annovera anche noi tra le vergini sagge, metti anche noi nel tuo gregge eletto e abbi pietà di noi. Amìn.

 


Dona l'otto per mille

Santi di oggi

i santi di oggi 03-12-2021

Notice: Undefined variable: nome in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlgsRJOA on line 37

i santi di domani 04-12-2021

Notice: Undefined variable: nome2 in /web/htdocs/www.ortodossia.it/home/w/tmp/htmlgsRJOA on line 65

Condividi

Bookmark This

Follow Us

TOP